Cerca una parola

Cerca per lettera

Acquisto In-App

Il termine “acquisto in-app” viene usato spesso (ma non solo!) quando parliamo di app per smartphone e tablet.

Cosa significa acquisto in-app?

Fare un acquisto in-app significa comprare funzioni aggiunte per un’app dall’interno dell’app stessa. Detto così suona quasi come uno scioglilingua, ma con un esempio capirai molto meglio.

Cosa significa acquisto in-app

Esempio di acquisto in-app

Immagina di aver scaricato sul tuo telefono un gioco a livelli; per superare un livello particolarmente difficile possono servirti delle vite aggiuntive, che puoi comprare con soldi veri mentre stai giocando, semplicemente seguendo le istruzioni che il gioco ti offre per comprarle. Ecco, le vite che comprerai in questo modo sono degli acquisti in-app!

Gli acquisti in-app, come ti ho detto poc’anzi, richiedono che tu abbia a disposizione dei soldi veri sulla carta di credito associata al market del tuo telefono o tablet (ad esempio Google Play Store o App Store). Per completare un acquisto in-app c’è bisogno di inserire la password di accesso al market; se hai dei bambini che usano il tuo dispositivo, assicurati che questa richiesta avvenga ad ogni tentativo di acquisto.

Sei un bambino? Avvisa i tuoi genitori, o chi si occupa di te, se vuoi effettuare un acquisto in-app; saranno loro a valutare se ne vale la pena e ad acquistare ciò che ti interessa in tutta sicurezza.

Sei un genitore? Se tuo figlio effettua uno o più acquisti in-app per sbaglio o senza che tu ne sia consapevole, non è semplice ottenere un rimborso: devi avviare delle pratiche online entro un certo tempo dall’acquisto e, tra l’altro, non hai la sicurezza che il rimborso venga approvato e che tu possa ottenere un risarcimento. Evita quindi di mettere spunte o di selezionare “non chiedere più la password” dopo un acquisto in-app: potresti pentirtene!!


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail