Cerca una parola

Cerca per lettera

Black Hat SEO

Nel mondo della tecnologia esistono delle strategie buone, altre meno buone. Qui capirai cosa significa Black Hat SEO e perché non dovrebbe essere usato.

Cosa significa Black Hat SEO?

cosa significa black hat seo

Black Hat SEO: “Imbrogliare” per salire nei motori di ricerca

Prima di continuare devi dare un’occhiata alla definizione di SEO, perché senza conoscere questa parola difficilmente capirai quanto sto per spiegarti! Detto ciò, per ottenere una buona SEO il professionista (o chiunque voglia posizionare un sito web sui motori di ricerca) deve seguire delle regole ed applicare dei piccoli trucchi per raggiungere il suo obiettivo.

Alcuni, però, cercano di usare dei piccoli imbrogli per cercare di salire più in alto di chi invece segue le regole correttamente: questa pratica viene chiamata Black Hat SEO. Ti faccio un esempio pratico: una delle regole per il posizionamento nei motori di ricerca è quella di usare nel testo della pagina che vuoi posizionare alcune parole chiave, affinché i risultati compaiano nelle ricerche che usano quelle parole. Una tecnica di Black Hat SEO, per esempio, è quella di scrivere le parole chiave più volte in un testo, anche quando con quel testo stesso non c’entrano niente, così da “far credere” al motore di ricerca che quella pagina sia importante per quella ricerca.

Per esempio, se volessi ingannare il motore di ricerca, dovrei scrivere ripetutamente le parole “Black Hat SEO” in questa definizione, anche quando non c’entrano niente, così potrebbe comparire più in alto nella pagina dei risultati. Ti dirò: per un periodo le tecniche di Black Hat SEO sono riuscite ad ingannare i motori di ricerca e a favorire pagine che non lo meritavano ma, negli ultimi anni e grazie ai progressi dell’intelligenza artificiale, queste tecniche scorrette non funzionano più.

Anzi, ti dirò: se l’algoritmo del motore di ricerca ti “pizzica” ad usare il Black Hat SEO, ti farà scendere ancor più in basso nei risultati di ricerca. Quindi, se hai un sito web, fai bene attenzione a come cerchi di indicizzarti o alle pratiche che il tuo consulente ti suggerirà di applicare.

Curiosità: le tecniche “scorrette” di posizionamento sono davvero tantissime e, fortunatamente, la maggior parte vengono riconosciute e punite dai motori di ricerca. Con l’accenno alle parole chiave ho voluto farti soltanto un esempio!


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail