Cerca una parola

Cerca per lettera

LIFO

No, non è una sigla senza senso né significato, anzi: si tratta di una particolare tecnica di gestire i dati! Continua a leggere per capire cosa significa LIFO.

Cosa significa LIFO?

cosa significa LIFO

L’ultimo che entra è… il primo che esce!

Il funzionamento di programmi ed interi dispositivi (computer, smartphone, tablet e via dicendo) è basato su un criterio molto semplice: ogni dato che entra nel programma o nel dispositivo, viene elaborato e poi esce in un’altra forma. Si dice, dunque, che i dati vengano “processati”. Per esempio, se usi Word tu batti un tasto sulla tastiera, la tua battitura viene elaborata dal processore e viene restituita come lettera stampata a schermo!

Nel settore informatico vi sono diversi modi per processare e gestire i dati in ingresso e uscita: uno di questi è l’approccio LIFO. Anche se stai pensando ad un’altra parola strana, ti garantisco che anche la sigla LIFO ha un senso ben preciso: LIFO è l’abbreviazione dell’espressione inglese Last IFirst Out, ovvero “L’ultimo che entra è il primo che esce”. In un sistema LIFO, i dati vengono processati in modo che l’ultimo dato che entra sia il primo dato ad essere processato e uscire.

Parlando con un esempio, pensa ad un solitario fatto con un mazzo di carte: prima le mescoli, poi le posi sul tavolo una per volta, una sull’altra; una volta riunito il mazzo in questo modo, immagina di voler sollevare le carte una per volta per cercarne una particolare: solleverai per prima quella che, quando hai riunito il mazzo, hai posato per ultima. Questo gioco di carte è un esempio del sistema LIFO, poiché l’ultima carta ad essere posata sul mazzo è stata la prima ad essere alzata e girata, e così per tutte le altre carte.

Curiosità: il comportamento opposto al sistema LIFO è il sistema FIFO.


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail