Cerca una parola

Cerca per lettera

Nativo digitale

Ne hai sentito parlare tanto anche negli approfondimenti dei TG ma non hai ancora capito cosa significa nativo digitale? Questa è la definizione giusta da leggere.

Cosa significa nativo digitale?

cosa significa nativo digitale

Un nativo digitale convive con la tecnologia e la usa fin da piccolo

Con “nativo digitale” si intende, molto spesso, un individuo nato dopo la grande diffusione della tecnologia digitale: per esempio, i nativi digitali sono tutti quei bambini cresciuti usando tecnologie come Internet, computer e dispositivi come smartphone e tablet, cose che invece i loro genitori hanno visto arrivare soltanto nell’età adulta (e che per questo possono essere considerati immigrati digitali). Poiché i bambini imparano subito, si pensa che i nativi digitali siano molto più “portati” per comprendere la tecnologia rispetto a coloro che sono nati prima che questa si diffondesse.

Ad esempio, è probabile che i bambini di oggi abbiano più familiarità con i termini della tecnologia rispetto ai loro genitori; con questo però non sto dicendo che siano tutti futuri programmatori o che capiscano immediatamente come viaggiano i dati su Internet, tuttavia in futuro saranno più capaci (sempre dei genitori) di comprendere queste tecnologie perché le avranno viste in azione (e probabilmente usate) tante, tante volte, praticamente sin da bambini.

Stai attento, però: ciò non significa che tutti i bambini nati nei tempi moderni siano automaticamente nativi digitali! Se un bambino interagisce con la tecnologia fin dalla giovane età allora può definirsi un nativo digitale; ciò non toglie che esistono anche bambini e ragazzi di oggi, nati dopo il cosiddetto “boom”, che con la tecnologia non hanno approcciato da subito e che sono dei “perfetti imbranati” in materia.


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail