Cerca una parola

Cerca per lettera

Supercomputer

Quali sono i PC più potenti in circolazione? Scopri cosa significa supercomputer e dove vengono impiegati.

Cosa significa supercomputer?

cosa significa supercomputer

I supercomputer della NASA, indispensabili per gestire i voli spaziali e i dati dei satelliti.

Con il termine supercomputer identifichi un computer dalla potenza elevata; spesso non è un singolo computer a comporre l’elemento, ma una stanza piena di computer che lavorano come se fossero un’unica entità. Il supercomputer è in grado di raggiungere potenze di calcolo inimmaginabili: alcuni dei supercomputer attivi permettono di eseguire in pochi secondi i calcoli che il tuo PC di casa (che ti sembra tanto potente!) esegue in anni o addirittura in secoli!

Gestire queste “bestie” non è semplice: consumano migliaia di watt ogni secondo e spesso richiedono un sistema di raffreddamento dedicato viste le elevate frequenze in gioco (anche svariate decine di migliaia di GHz).

Alcune delle agenzie statunitensi utilizzano supercomputer per compiti altamente specializzati: famosi sono i supercomputer della NASA (dedicati allo studio dei dati ricavati dai satelliti e dalle missioni spaziali) e i supercomputer di Google (che indicizzano milioni di ricerche al secondo). Non sperare quindi di poter avere un supercomputer in casa: spesso gli elementi che lo compongono sono più grandi di tutta la tua casa!

La maggior parte dei supercomputer utilizza Linux come sistema operativo, vista la sua maggiore flessibilità a lavorare su sistemi composti da più unità e la maggiore stabilità offerta da questo sistema operativo.

Curiosità: il supercomputer più potente al mondo attualmente è il Sunway TaihuLight con una potenza di calcolo di 93 PFLOPS (PetaFLOPS), ossia miliardi di volte più veloce del PC di casa più costoso e potente in circolazione. Esso è presente a Wuxi, in Cina.


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail