Cerca una parola

Cerca per lettera

USB

Lo smartphone si ricarica con USB, puoi collegare il mouse o un disco al PC con USB, trasferire foto sul tablet con USB… ma cosa sarà mai questo USB?

Nelle righe in basso te lo spiegherò con le parole più semplici possibili, così anche tu capirai cosa significa USB!

Cosa significa USB?

Cosa significa USB

I tre tipi di porta USB più diffusi

Se leggi spesso questo dizionario ormai ci sarai abituato: anche la parola USB deriva dall’inglese!

USB è l’abbreviazione di “Universal Serial Bus”, ma te lo dico giusto per completezza; ciò che devi sapere, in realtà, è che l’USB è un modo con cui gli apparecchi elettronici si scambiano dati ed energia! Ecco perché oggi si usa l’USB per trasferire dati da un dispositivo all’altro, per ricaricare le batterie di tantissimi dispositivi e addirittura per collegare monitor e TV ai computer.

Proprio perché si possono scambiare insieme dati ed energia, esistono anche oggetti che si collegano a PC con USB (casse, lampade, stampanti ed altro ancora) che non hanno bisogno di essere collegati ad una spina di corrente.

Compreso cosa sia l’USB, ora vediamo come lo usiamo oggi all’atto pratico. Sul tuo computer, così come sul tuo smartphone, sul tuo tablet e su molto altro, con ogni probabilità è presente una “porta” USB; questa può essere di tre forme differenti: due “grandi” ed una piccola, come vedi nella foto qui di fianco.

La porta USB grande, o “regolare”, la troverai sicuramente sui PC, sui portatili, su alcuni monitor e sulle “spine” dei caricabatterie; la porta USB “piccola” (o microUSB) che sta nel centro dell’immagine la troverai sicuramente su molti smartphone e tablet; la porta USB piccola che sta in basso (che si chiama USB Type-C), invece, puoi trovarla sia sugli smartphone che sui PC.

I cavi USB possono essere di diverso tipo: alcuni hanno USB grandi su tutti e due i capi, altri ne hanno una grande ed una piccola (come i cavi dei caricabatterie, ad esempio), altri ancora hanno due USB Type-C (come i cavi degli smartphone più moderni o di alcuni computer portatili). Ovviamente devi stare molto attento al cavo che usi e non devi mai forzarlo nella porta USB se non entra subito (neppure girandolo): con molta probabilità il cavo non è adatto alla porta e, se farai forza, la romperai!

Curiosità: tanto tanto tempo fa ogni telefono aveva un caricabatterie con uno “spinotto” differente, così come ogni altro dispositivo che poteva inviare o ricevere dati (stampanti, fotocamere, agende elettroniche e via dicendo). Con l’avvento dell’USB, per fortuna, oggi non succede più: molti dispositivi elettronici hanno a disposizione questa porta, così da poter usare un solo cavo per tutto!


Insegnalo anche ai tuoi amici!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail